25 anni di Sprinter: il Van che definisce i parametri.

Attrezzi, gadget, materiale edile, accessori – lo Sprinter è in grado di trasportare praticamente qualsiasi cosa. Anticipando le tendenze, anziché seguirle.

 

Evolversi tenendo fede ai propri principi.

 

Mentre su molte delle tendenze comparse negli ultimi 25 anni si sono presto spenti i riflettori, il Mercedes-Benz Sprinter non tramonta mai. Instancabile, continua a lavorare nei cantieri e nei progetti ristrutturazioni, ospitando nelle scaffalature tutto quanto necessario e fornendo tutti i servizi richiesti. E certamente anche in futuro il vano di carico dello Sprinter è destinato a ospitare gli attrezzi e gli strumenti dei professionisti che lavorano per migliorare la nostra vita quotidiana. Invece di concedersi il meritato riposo o di sedersi sugli allori, ad ogni generazione il veicolo commerciale con la Stella continua a migliorare le proprie performance.

 

 

La nascita della leggenda.

 

 

Per poter affermarsi come successore del "Bremer Transporter", l'amato compagno di molti artigiani, imprese e aziende di spedizioni, nel 1995 lo Sprinter ha dovuto lanciare un chiaro messaggio. Iniziando dal parlare un linguaggio formale del tutto inconsueto per gli occhi di allora. Ciò che tuttavia ha caratterizzato lo Sprinter sin dall'inizio è stata la sua versatilità: diverse versioni di lunghezza, potenza, peso, con cassone, vano di carico o attrezzato per il trasporto di persone – la storia costellata di successi dello Sprinter si basa in gran parte anche sulla sua flessibilità.

 

 

Migliorare ciò che già eccelle. 

 

Dopo 11 anni di servizio, il 2006 è l'anno del congedo dai successi della prima generazione. Nella seconda generazione l'evoluzione estetica si impone, il design viene reso ancor più incisivo sottolineando la vocazione innovativa del veicolo. A tutto ciò si aggiungono numerose innovazioni tecniche: la porta scorrevole di accesso al vano di carico extra-larga, l'impianto frenante potenziato, l'ADAPTIVE ESP, i fari bi-xeno con luci di assistenza alla svolta e luci di curva statiche sono solo alcune delle novità che insieme alla gamma di motori completamente rivista hanno permesso di rafforzare ulteriormente la posizione di leadership dello Sprinter.

 

 

Il tre è il numero perfetto.

 

Nel 2018 nasce la terza generazione dello Sprinter, un modello divenuto ormai leggendario. Nell'epoca della digitalizzazione l'evoluzione si esprime in particolare nelle soluzioni di connettività e nei servizi digitali. Nel nuovo Sprinter queste soluzioni trovano espressione soprattutto nell'MBUX, il sistema multimediale a comando vocale, e nei servizi Mercedes PRO. Dal 2020 il Van è disponibile anche nella versione eSprinter con trazione elettrica. E anche per il futuro potremo essere certi di una cosa: lo Sprinter continuerà a consegnare tutto ciò che ci serve per affrontare la vita di tutti i giorni e il nostro lavoro. Comprese le cose che semplicemente riescono a suscitarci un sorriso.

 

La capacità di superare ogni sfida.  Sempre presente sulle strade: la prima generazione dello Sprinter.

 

Foto:

Oliver Roggenbuck; Daimler Global Media

 

 

(Piolanti Truck - 16/11/2020)

 

 

torna al blog